martedì 9 maggio 2017

MAGELLANO ................................................ l'evoluzione e la rivoluzione di Francesco Gabbani


                                            
                                                                    

Uscito il 28 Aprile per la BMG Rights Management, il nuovo album di Francesco Gabbani  conferma, in un certo senso, la tematica dell’evoluzione e del rapporto con il passato, preconcetto assai caro al musicista. Prendendo spunto, infatti, dal nome dello storico esploratore portoghese Ferdinando Magellano, l’album evidenzia una matrice prettamente storica e si posiziona, da subito, in vetta alle classifiche discografiche.








Riconoscibile anche un momento riflessivo lungo la scaletta del disco, particolarità evidente nei brani A moment of Silence e La mia versione dei ricordi, tra gli altri, a segnalare il tono dell’attesa e quella malinconia propria dei cantautori. Non poteva mancare nel disco la hit del momento Occidentali’s Karma, brano riconosciuto quale triplo disco di platino dalla FIMI, proposto lo scorso 8 Aprile anche al Cafè de Paris di Londra per il London Eurovision Party, dove Gabbani ha saputo conquistare la platea con carisma, approccio già brillantemente in luce nel corso dell’esibizioni all'Ariston di Sanremo coinvolgendo gli spettatori in una gioia collettiva nel contesto di un’atmosfera colorata fatta di ritmo, ascolto e figurazione scenica sul palco. Spazio anche alla reinterpretazione in veste cover del brano Susanna di Adriano Celentano, artista per il quale l’autore carrarese ha scritto anche Il bambino col fucile, interpretata dal musicista milanese in duetto con Mina.









Vincitore dell’ultima edizione del festival del Festival della canzone italiana ed esibitosi, inoltre, sul palco del Concertone del Primo Maggio a Roma, Francesco Gabbani sarà uno dei protagonisti dell’Eurovision Song Contest 2017 e rappresenterà l’Italia con la sua Occidentali’s Karma, proposta in una versione ridotta per via della durata massima consentita dei brani ma lasciata in lingua originale italiana, a testimonianza del legame con la patria  e con le origini del musicista toscano. In onda da questa sera, il contest europeo si tiene, quest’anno, nella città ucraina di Kiev in seguito alla vittoria nel 2016 della cantante Jamala con la canzone 1944 e sperando di riportare dopo 27 anni l’ambito trofeo europeo in Italia.

giovedì 13 aprile 2017

FAST AND FURIOUS 8 ...................................... la dovuta evoluzione del franchise


Risultato immagine per fast and furious 8 locandina

Sulla scia degli avvenimenti conclusivi del precedente episodio, il cui finale metteva in luce la scelta di una strada diversa da parte del personaggio interpretato dal compianto Paul Walker, l’ottavo capitolo della saga cinematografica di successo prende forma dalle strade di Cuba, dove Dom (Vin Diesel) e Letty (Michelle Rodriguez) stanno trascorrendo la luna di miele. Incalzante il confronto visivo iniziale con la realtà automobilistica americana, reso più agevole successivamente con l’ingresso nel parco macchine del nuovo quartier generale grazie al Signor Nessuno (Kurt Russel), affiancato dal Piccolo Nessuno (Scott Eastwood), una delle new entry nel cast.
Risultato immagine per fast and furious 8
TRADIMENTO








Ricostituita la squadra, i nostri beniamini iniziano a ragionare sulle competenze di driver e tecnici, come nel caso di Tej (Ludacris), affiancato da Ramsey (Nathalie Emmanuel), tornata nel ruolo di hacker ed esperta informatica, fondamentale nella lotta contro l’antagonista della vicenda Chiper (Charlize Theron), una spietata cyber – terrorista, la quale sarebbe intenzionata a portare Dom dalla sua parte e sembra riuscirci, in realtà grazie ad un ricatto. Riconoscibile, questo, come punto di rottura centrale in virtù del fatto che l’idea di famiglia allargata va riconosciuta proprio in Toretto, come evidente da una sua battuta di Fast and Furious 5. Attraverso il rombo dei motori e un imponente raffronto con la vita precedente, la pellicola segna un passo avanti verso la normalità pur rimanendo costruita sui punti cardine della produzione, l’importanza ai motori e alla velocità, i toni ironici talvolta presenti, come nel caso del battibecco tra Tej e Roman (Tyrese Gibson) sulla scelta di una lamborghini arancione da parte di quest’ultimo. Schieramento nella “squadra giusta” (cit.) da parte dei fratelli Owen (Luke Evans) e Deckard Shaw (Jason Statham), cooperazione resa possibile dall’intervento della madre Magdalene (Helen Mirren). A dare maggior fisicità alla sceneggiatura del film ci pensa l’immancabile Dwayne Jhonson nei panni di Luke Hobbs, artefice della richiesta iniziale d’aiuto a Dom e i suoi. Non poteva mancare il ricordo del personaggio interpretato da Walker, all’inizio del film come l’unico che avrebbe saputo cosa fare e ad epilogo finale con il conferimento del nome Brian all’ultimo arrivato della famiglia.

Risultato immagine per fast and furious 8 cast






Diretto da F. Gary Gary, il prodotto della settima arte parte del colosso cinematografico consolidato costituisce il primo episodio della trilogia conclusiva del franchise, una sorta di svolta verso il cambiamento presumibilmente, come evocato dalla fine del capitolo precedente con la squadra immobile davanti all’immagine della paternità impersonata da Brian.