sabato 30 luglio 2016

GHOSTBUSTERS .............................................................. la versione 2016 del cult movie sul paranormale



In sala dal 28 luglio 2016, il prodotto cinematografico in oggetto, diretto da Paul Feig, si configura quale terzo capitolo della narrazione delle gesta relative agli acchiappa fantasmi. Protagoniste del reboot quattro intraprendenti donne che, allontanate dall’università’, si sentiranno in dovere di rimettere mano ad una precedente ricerca sul paranormale in seguito ad alcune apparizioni spettrali. A supportare la squadra composta da Abby (Melissa McCarthy), Erin (Kristen Wiig), Jilian (Kate McKinnon) e Patty (Leslie Jones) il centralinista sex – symbol Kevin Beckman (Chris Hemsworth).


Diretto da Paul Feig, il lungometraggio mette in risalto le doti del gruppo, quali il controllo, la conoscenza, l’esperienza e la ricerca di quella verità messa a tacere anni prima in funzione dell’opinione pubblica. Un lungometraggio colmo di riferimenti alle pellicole del 1984 e del 1989, dall’utilizzo della stessa location alla strumentazione utilizzata, da cui si nota un processo di modernizzazione, come si riscontra sia da scenografie ed effetti stilistici che dalla caratterizzazione spettrale di Slimer e di Mr. Marshmallow. Le stesse apparizioni godranno di un impianto al passo con i tempi, per cui la consistenza sul grande schermo risulterà ricca di accorgimenti e maggiormente conformante della natura ionizzante. Antagonista principale della storia l’ex scienziato Rowan North (Neil Casey), il quale, intento ad invadere la città di New York con il suo esercito di fantasmi, metterà in discussione e pericolo la sicurezza del sindaco Bradley (Andy Garcia) e della grande mela. Agendo in incognito, le quattro paladine riusciranno a sventare i piani dell’oppositore e conquistare il favore degli abitanti di New York City. Volontà evidente di collegare nuova e vecchia produzione, riscontrabile anche nell’ingresso in scena dei protagonisti della pellicola originale, quali Bill Murray nei panni del dottor Martin Heiss, Ernie Hudson nelle vesti di zio Bill Jenkins e Dan Akyrod, produttore esecutivo del lungometraggio, presente nel film nei panni del taxi driver.











A dare maggior risalto al prodotto l’apporto musicale riconducibile alla colonna sonora della produzione originale, tra i cui pezzi spicca l’omonima Ghostbusters di Ray Parker Jr, brano in vetta alle classifica Billboard Hot 100 dell’11 Agosto 1984. In ultima analisi, il film di Feig, fluendo per la resa scenografica contemporanea e per la buona interpretazione del cast, si pone come una nuova versione a tratti confusa della commedia fantascientifica sullo studio dell’universo paranormale.



martedì 19 luglio 2016

FOLKFEST ................................................. colori americani alla manifestazione di Passariano


Mercoledì 20 luglio 2016: ecco una delle date più importanti di Folkest che vedrà esibirsi a Passariano, Codroipo(UD) a Villa Manin ore 21:15 la cantautrice americana Suzanne Vega. Il prezzo del biglietto è di € 12,00+€ 3,00 di prevendita. In attesa dell’uscita del nuovo album Song from an Evening with Carson McCullers prevista per ottobre, Suzanne Vega riproporrà al pubblico di Folkest i suoi migliori e più noti successi. Al suo fianco sarà Gerry Leonard alla chitarra.

Tra le cantautrici più prolifiche della musica, Suzanne Vega si affaccia alla discografia nel 1985, con l’omonimo album subito ben accolto dalla critica musicale. Nel 1987 esce Solitude Standing, disco che raggiunge la N.2 della UK Album Chart, e che contiene il famosissimo singolo Luka. Cambio di stile nel 1990 con Days Of Open Hand, un disco più maturo, sperimentale e profondo, che si aggiudica un Grammy nella categoria Best Package, raggiungendo la settima posizione nelle classifiche di vendita inglesi. Due anni dopo è la volta di 99.9F°, una miscela eclettica di folk, dance ed industrial. Nel 1996 esce Nine Objects Of Desire, semplice ed essenziale. Songs In Red And Grey (2001) parla del suo divorzio dal marito e produttore discografico Mitchell Froom, nel 2003 esce Retrospective, The Best Of Suzanne Vega e nel 2006Beauty&Crime, prodotto da Jimmy Hogart che, per questo lavoro, ha vinto un Grammy come “best engineered album, non classical”.

Nell’ultimo anno la grande Suzanne Vega ha confezionato una nuova stupenda collezione di canzoni che condurranno chi ascolta attraverso un viaggio sonoro tra le sue diverse influenze. Dopo sette anni di silenzio Tales From The Realm of the Queen of Pentacles, uscito il 4 febbraio per Cooking Vinyl, è il nuovo ed atteso album di studio: dieci nuove canzoni ispirate al mondo materiale e spirituale.

lunedì 18 luglio 2016

UNA SPIA E MEZZO ............................................................. umorismo distruttivo per una forte tematica sociale


In sala dal 14 luglio per la regia di Rawson Marshall Thurber, il lungometraggio prende spunto dalla lotta contro il bullismo, configurandosi quale buddy movie in cui a regnar sovrana é l’amicizia tra i due protagonisti. Considerato la promessa della scuola ai tempi del liceo, Calvin Joyner (Kevin Hart), sposato con la carismatica Maggie (Danielle Nicolet), conduce una vita tranquilla e monotona nel rigore della professione di commercialista.














A stravolgerne la routine l’intervento del co – protagonista Robbie Weirdicht, suo vecchio amico dapprima vittima del bullismo scolastico da parte di Trevor (Jason Bateman), ora entrato nella C.I.A. con il nome di Bob Stone (Dwayne Johnson). Sulle tracce del tasso nero, l’agente interpretato da The Rock coinvolge il suo mentore nello svolgimento della missione a dispetto dell’agente Harris (Amy Ryan), riuscendo a salvare il mondo. Una commedia classica basata su una sceneggiatura a specchio, in cui l’intercalarsi delle azioni va di pari passo con la caratterizzazione di uno dei protagonisti, una montagna di muscoli dal cuore tenero nella rivincita con se stesso e con i compagni liceali. Al centro del gioco narrativo una coppia al maschile e la loro relazione estremizzata, gonfiata e mai messa a tacere, riconfermando in Bob il mito indissolubile de La freccia d’oro Joyner. Qui l’elemento fondante dell’inversione dei ruoli tra Calvin e Robbie, diventati il primo da idolo estremamente popolare un commercialista in sottotono e il secondo da ragazzo martoriato un tutto muscoli dalla vita invidiabile e alquanto segreta.





















Argomentazione originale e narrazione che talvolta, pur cadendo nella tematica demenziale, sorprende grazie ad un degno indirizzamento del cast nel rispetto dei fondamenti del film, l’amicizia e l’interrelazione tra essi, la rivincita e soprattutto il coraggio, quello che sembrerebbe venuto a mancare a Calvin fino alla richiesta del suo prezioso contributo. 

sabato 16 luglio 2016

AMY & BLAKE ..................................................... il racconto ravvicinato della storia d'amore di Amy Winehouse

Il 18 luglio prossimo esce in Italia per Chinaski Edizioni Amy & Blake di Georgette Civil e John McDonald: il discusso dietro le quinte della storia d’amore e di droga fra Amy e il marito Blake. Autrice della dolorosa ricostruzione Georgette Civil, madre di Blake, grazie al supporto di John McDonald, celebre e prestigioso autore di biografie. Un libro crudo e una ricostruzione dolorosa che non fanno sconti a nessuno. Già un Best Seller nel Regno Unito (titolo originale Letting Blake go).



Il rapporto distruttivo tra Blake Fielder-Civil e Amy Winehouse è stato uno dei più discussi e chiacchierati della recente storia della musica, documentato con eccessivo accanimento dai media di tutto il mondo, fino al suo tragico epilogo.
Di questa relazione instabile, difficile ma non per questo priva d’amore, pochi conoscono i retroscena meglio di Georgette Civil, la madre di Blake.
In questo libro doloroso e struggente, la donna per la prima volta rivela tutta la sconvolgente verità sugli eventi che hanno portato suo figlio ripetutamente in cella e la pluripremiata cantante soul verso la prematura scomparsa; una drammatica vicenda con tante colpe e altrettanti colpevoli che si è abbattuta su due giovani belli e innamorati e sulle rispettive famiglie con conseguente tragiche.
Amy e Blake è la storia di due ragazzi tormentati che si innamorano follemente, è il resoconto commovente di una madre disperata che vede il proprio primogenito e la sua celebre moglie lanciarsi in un folle viaggio verso l’autodistruzione, ma è anche un’analisi lucida e obbiettiva che non fa sconti a nessuno, nemmeno al suo stesso figlio Blake.

GLI AUTORI:
Georgette Civil è nata a Warrington, Inghilterra da padre inglese e mamma belga.
Ha tre figli: Blake, Harry e Fred.
Durante la tragica saga che ha visto coinvolti suo figlio Blake e la moglie Amy Winehouse, è stata più volte al centro di speculazioni mediatiche e illazioni. Oggi lavora in un ostello che fornisce sostegno ai senzatetto e continua a preoccuparsi per il futuro di Blake.
John McDonald è nato in Irlanda ma ora vive a Hertfordshire, in Inghilterra. Ha iniziato la sua carriera come autore di teatro prima di passare alla sceneggiatura di diverse fiction televisive. Pluripremiato autore di biografie, fra i suoi libri di successo ricordiamo "Borstal girl", "The Tearaway" e "The Boy From Treacle Bumstead".

sabato 9 luglio 2016

VASCO - LA MOSTRA ........................................................... prima tappa a Lucca



Debutta al Real Collegio di Lucca dall’8 Luglio al 7 Agosto la prima tappa della mostra ufficiale di Vasco.


Promozione per i tesserati de Il Blasco Fan Club: ingresso ridotto a 6 € (esibendo la tessera) ed in regalo la spilla ufficiale della mostra per ogni acquisto al bookshop.

Foto, immagini storiche e inedite, video, concerti, interviste, rarità e memorabilia sono esposti in un percorso cronologico che racconta tutte le tappe della straordinaria carriera di Vasco, dagli esordi nel 1977, i successi discografici e le leggendarie esibizioni live, fino al record dei quattro concerti sold out allo Stadio Olimpico di Roma, appena conclusi.

Oltre 500 scatti d’autore, centinaia di oggetti storici e da collezione, parecchie ore di video di concerti e filmati inediti e rari, sono esposti in un’area di oltre 1.300 mq., nella prestigiosa location del Real Collegio, situato nel centro di Lucca.

Il percorso della mostra è un continuo dialogo tra “esposizione tradizionale” e “tecnologica”, tra “reale” e “virtuale”, per (ri)vivere, ad esempio, l’emozione dei concerti di Vasco (maxi schermi e proiezioni in 3D), “entrare” nei backstage, diventare protagonisti entrando nel set della copertina di Sono innocente, ascoltare Vasco DJ a Punto Radio negli anni settanta, leggere i manoscritti originali e autografi della stesura di alcune canzoni storiche (Gli spari sopra e Vivere tra le altre). Inoltre: interviste, manoscritti, testi autografi, spartiti, rassegne stampa, “abiti di scena”, dischi rari, manifesti e biglietti dei concerti.

Infine, aree social, come “Scrivilo sui muri”, la gigantografia in cui lasciare le proprie dediche e condividere selfie e l’App della mostra con Informazione aumentata (alcuni visibili, altri da scoprire) per approfondirne i contenuti e rendere l’esperienza della visita ancora più coinvolgente.

La mostra, ufficiale e realizzata su licenza Universal Music, l’etichetta discografica dell’artista, è interamente prodotta e allestita dal suo staff creativo che lo affianca da più di 25 anni.

Vasco la mostra ufficiale inizia a Lucca l’8 Luglio (Tappa 1) per proseguire, dall’autunno 2016 fino a tutto il 2017, con un tour che toccherà le principali città italiane, tra cui Milano, Roma, Modena...


INFO:
www.vascolamostra.it
www.facebook.com/vascolamostra

Date
8 luglio 7 agosto

Ingressi

Biglietto intero 9€

Ridotto per i tesserati de Il Blasco Fan Club 6€ (esibendo la tessera)


Orari
LUN MAR - dalle 17 alle 22
MERC – VEN dalle 17 alle 24
SAB DOM dalle 15:30 alle 24

domenica 3 luglio 2016

CATTIVI VICINI .................................................................... un'esilarante guerriglia di vicinato


















Pervenuto in sala nell’agosto del 2014, il primo lungometraggio della produzione in oggetto risulterebbe condotto sul filo dell’ironia sarcastica e secondo i valori di una tipica fratellanza da college. Oggetto del film la disputa tra la famiglia Radner e la confraternita Delta Psi, intenta a vivere appieno la spensieratezza degli anni giovanili. Incombendo nel turbamento della propria tranquillità familiare anche in relazione al ruolo di genitori della piccola Stella, Mac (Seth Rogen) e Kelly (Rose Byrne) decidono di presentare un richiamo alla rettrice dell’università interpretata da Lisa Kudrow, la quale rifiuterà la mozione basando la sua giurisdizione sui titoli giornalistici. Di lí a poco i confratelli, guidati da Teddy (Zac Efron) e Pete (Dave Franco) dichiareranno guerra ai coniugi dirimpettai provocandone la sopportazione e creando loro non pochi problemi, tutti escamotage registici atti a divertire e ironizzare sul confronto tra vecchie e nuove generazioni, interpretato brillantemente da Seth Rogen e Zac Efron lungo l’intera sceneggiatura  della commedia. A supportare la trama l’intervento dei due più cari amici della coppia Jimmy (Ike Barhinoltz) e Paula (Carla Gallo), ad alzare il tono di commedia tra battibecchi, travestimenti e quant’altro.



















In sala dal 30 Giugno 2016, il sequel dal titolo Cattivi Vicini 2 analizza un’analoga situazione di vicinato difficoltoso. Alle prese con il periodo di escrow da ultimare per concludere la vendita dell’immobile, Mac e Kelly, in attesa del secondogenito, dovranno, questa volta, vedersela con la sorellanza Kappa Nu fondata da Shelby (Chloë Grace Mortez) a dispetto della Phi Lamda guidata da Madison (Selena Gomez). Stanche dei privilegi maschili, le sorelle della Kappa Nu riusciranno ad allargarsi fino a necessitare di una seconda casa, conquistando autonomia e ragion d’essere attraverso l’organizzazione di feste, pratica precedentemente esclusiva dei ragazzi. In difficoltà con il convincimento dei compratori, i Radner ricorreranno all’aiuto del loro vecchio ʺnemicoʺ Teddy Sanders, ex presidente della Delta Psi, dapprima desideroso di vendicarsi con gli antagonisti ma successivamente schieratosi al proprio fianco con il bisogno di dimostrare il proprio valore. Non riuscendo ad abbandonare il ricordo degli anni giovanili da confratello, il carattere interpretato da Zac Efron andrà incontro ad un processo di maturazione e crescita, particolare di cui si rallegreranno i Radner per la presa di consapevolezza di essere buoni genitori (cit.).

Cattivi vicini

Cattivi vicini 2




















Entrambi diretti da Nicholas Stoller, i film analizzati si focalizzano, dunque, sul confronto generazionale e sessista tra uomini e donne, percorrendo, probabilmente, l’idea americana di parità tra i sessi. Ad arricchire la sceneggiatura dei due episodi il rapporto di amore e odio tra Jimmy e Paula, infine riconciliatisi e prossimi a ricevere un figlio. Sottofondo tematico di entrambi i capitoli il conflitto con se stessi per prendere consapevolezza della propria individualità, nesso a cui da voce il carattere interpretato da Rogen nell’intenzione di fornire una guida di vita a Teddy, il quale, ormai trentenne, si trova a far i conti con la solitudine e il rimpianto per gli anni passati.