mercoledì 25 maggio 2016

MIRABILE COSA A DIRE .............................................. una tre giorni di elevata valenza culturale a Gubbio


Presentato nel corso della mattinata di ieri in Radio Vaticana, l’evento giubilare sarà in programma il primo weekend di Giugno e investirà la città perugina di Gubbio. Si parte venerdì 3 Giugno con un’esposizione d’epoca per poi arrivare ai discorsi sulla vita di San Francesco d’Assisi, incontri accademici con esponenti del mondo religioso e vaticanisti, organizzati in collaborazione con la LUMSA Libera Università Ss. Assunta di Roma.
















Paola Gassman e Ugo Pagliai











Il Maestro Francesco Cardoni


















Tre giorni ricchi di incontri e dibattiti, ad anticipare la messa in scena serale dello spettacolo Mirabile cosa a dire, interpretato, tra gli altri, da Ugo Pagliai e Paola Gassmann, presenti in sede di conferenza, accanto ai giovani talenti del palcoscenico Ariele Vincenti e Nicholas Gallo. Sottolineati nella mattinata del 24 Maggio l’originalità e il forte legame della città ospitante con il tema francescano. Tra i presenti anche il sindaco eugubino Filippo Mario Stirati e l’assessore alla cultura Augusto Ancillotti, i quali, insieme al Rettore della LUMSA Francesco Bonini, il Prof. Gennaro Colangelo e Stefano Santini, rispettivamente direttore artistico ed organizzativo con l’Associazione Ideando Onlus, hanno calcato la forte valenza culturale dell’evento per la città di Gubbio, posta, in tal modo, su un palcoscenico di valenza nazionale e, se vogliamo, anche internazionale date le premesse, un evento giubilare che ha come fulcro le opere del Santo di cui, in questo momento storico, dopo quasi otto secoli dalla sua scomparsa, l’uomo alla guida della Chiesa ha voluto assumerne il nome, dimostrando giorno dopo giorno un pontificato sempre più ricco di significati (cit. Gennaro Colangelo).

Prof. Gennaro Colangelo












La consegna dell'onorificenza al Sindaco di Gubbio da parte
del Rettore Bonini 


















Una rappresentazione che vuole divenire un percorso formativo delle coscienze, quindi affiancare alle opere del Santo discorsi mirati tenuti da cardinali e professori illustri sul tema della Misericordia, elemento centrale del pontificato di Papa Francesco.


Nessun commento:

Posta un commento