mercoledì 26 agosto 2015

LEGACY ................................................................................. la festa più grande di tutti i tempi


Disponibile in dvd da oggi, il lungometraggio britannico affronta il tema adolescienziale del desiderio di sballo e delle grandi feste. Prima di giungere alla maggiore età, Sean (Franz Drameh) e compagni decidono di partecipare ad un party megagalattico, il Chrome di Damian Chase (Steven Cree), il quale li respingerà all'entrata per la parentela di uno dei ragazzi con il suo più acerrimo nemico.







Sentendosi umiliati, i nostri protagonisti si metteranno all'opera per prendersi la rivincita e vendicarsi con il magnate, nonostante i presumibili e talvolta scontati ostacoli della situazione. A venire in loro supporto il fratello di Sean, Alex (Alex Lanipekun), il quale fornisce ai ragazzi la licenza necessaria per avviare il format targato Legacy, concorrenza al Chrome di Chase. Rivelandosi un'occasione di crescita e maturazione per i nostri, il nuovo appuntamento con lo sballo sarà un party accuratamente allestito e variegato, spaziando dalla live music alla techno, elementi caratterizzanti talvolta in sottotono durante il film, a lasciar maggior spazio all'interazione tra i personaggi e al loro cambiamento, primo tra tutti quello di Dani (Amy Tyger) che, insieme all'evoluzione del carattere dell'hacker Cam (Akshay Kumar), sembra risollevare l'intreccio sull'interpersonalità. Accanto alla vendetta contro Damian non mancano le rivincite personali di Ben (Jacop Chapman), Pj (McKell David) e tutti gli altri membri del gruppo organizzatore, nè quella di Alex nei confronti del suo ex amico.











Soggetto del film è, dunque, la storia di una generazione americana, attorno a cui risulta costruita la commedia leggera di Davie Fairbanks e Marc Small. Diretta dagli stessi autori, la pellicola interseca talvolta elementi drammatici, come quello relativo alla presa di consapevolezza della situazione di iniziale inadeguatezza a cui saranno sottoposti, seppur in modo leggero, i caratteri centrali del lungometraggio, prima di giungere all'auspicato successo.


Nessun commento:

Posta un commento