mercoledì 10 giugno 2015

RUN ALL NIGHT ……………….......................……. protezione famiglia e testimoni


Run All Night – una notte per sopravvivere … questo il titolo completo thriller uscito in sala il 30 aprile scorso per la regia di Jaume Collett – Serra. Ossessionato dal ricordo delle sue vittime, il killer professionista Jimmy Conlon (Liam Neeson) sarà costretto a ritornare in azione per proteggere il figlio Mike (Joel Kinnaman), divenuto bersaglio della malavita in quanto testimone oculare di un omicidio commesso da Danny (Boyd Holbrook).










Figlio del boss Shawn Maguire (Ed Harris), il giovane criminale tenterà di eliminare il tassista, finendo per essere ucciso dal padre dello stesso, intento a tutelare il suo affetto più caro. Finiti nel mirino della mafia, Jimmy e Mike saranno costretti ad una fuga al limite per scampare alla minaccia di un killer interpretato da Common e reclutato da Maguire, in realtà ex capo di Jimmy, scagliatosi contro l’amico perché mosso dal desiderio di vendetta. A scatenarsi una sorta di resa di conti non voluta, finalizzata da una parte alla tutela della famiglia e alla ricerca di onore dall'altra. Una scelta difficile, quella a cui sarà chiamato il protagonista, infine schieratosi dalla parte della sfera affettiva e familiare, contro lo stesso mondo di cui ha fatto parte per anni. Saranno destrezza e sacrificio a permettere a Jimmy di salvaguardare il figlio permettendogli di riabbracciare Gabrielle (Genesis Rodriguez) e le due figlie, nel frattempo rifugiatesi in montagna.

La resa dei conti














Sceneggiatura chiara di tipo causa effetto, in cui all’obiettivo primario della protezione vanno a concatenarsi i risvolti di un action movie variegato, in cui a tematiche drammatiche se ne allacciano altre thriller e crime.

Nessun commento:

Posta un commento