lunedì 15 dicembre 2014

MA TU DI CHE SEGNO SEI? .......................................... un cinepanettone astrale per Neri Parenti


Uscito in sala l'11 dicembre 2014, il nuovo film firmato dal regista fiorentino mescola in sé folklore popolare e comicità costruita sulla base di sketch diversi. Ad interpretarli nuove promesse del mondo della commedia cinematografica accanto a figure salde e caratteristiche del genere, a dar man forte al susseguirsi di scene esilaranti.

Pio ed Amedeo con Paolo Fox

con Mariana Rodriguez



















Alla base di tutti gli avvenimenti più o meno catastrofici della pellicola è la credenza nelle leggi astrali dello zodiaco, da alcuni sentita come dottrina da seguire, come nel caso della bella Monica (Mariana Rodriguez), la quale è ferrea nel seguire i consigli astrali di Orion (Pio D’Antini), in realtà plagiato dall’ amico Andrea (Amedeo Grieco) in vista di un interesse per la ragazza. Alle prese con la protezione della figlia diciassettenne Ilaria, il maggiore Ferretti (Vincenzo Salemme) allontana i pretendenti ricorrendo simpaticamente ai suoi poteri istituzionali, fino ad arrivare ad un’inaspettata svolta finale di cambio tendenza. Presa di consapevolezza che subirà, seppur in altri termini, anche l’avvocato De Marchis (Gigi Proietti), messo a dura prova nel corso degli avvenimenti. A stendere il tessuto della commedia è, quindi, l’attenzione alle diverse situazioni in rassegna, in cui i personaggi risultano adeguatamente inseriti con qualche slancio distintivo, come l’accento napoletano di Salemme o quello capitolino di Proietti, ad innescare una struttura variegata. Tutto ruota intorno ai segni, per cui lo Scorpione Saturno Bolla (Ricky Memphis) si terrà quanto più possibile lontano dalle donne dell’ariete. All’apice dell’intero prodotto cinematografico stanno le leggi dello zodiaco, qui sottolineate ancor di più dalla presenza di Paolo Fox nel cast, il quale manda il messaggio ad effetto dell’intero film, quello di non abbandonarsi totalmente alle dottrine astrali, non necessariamente veritiere.

Rapporto Padre/Figlia






l'operatore Saturno ed una cliente
















Un prodotto che si nutre sostanzialmente dell’apporto di nuove promesse del cinema italiano, particolareggiando il tutto e dandogli risalto con l’interpretazione delle figure cardine della commedia all’italiana, tra cui anche il Cipollino Massimo Boldi nel ruolo del cavalier Rabagliati, persona distinta e ipocondriaca alle prese con malanni immaginari da ridere.

L'avvocato De Marchis a disagio








Rabagliati malato immaginario

Nessun commento:

Posta un commento