mercoledì 9 aprile 2014

THE BORDERLINES ....................................................... un tuffo multicolore nel rock


Formatosi a Tolmezzo nel 2010 da un’idea di Alessandro Meneghel e Manuel Cargnelluti, rispettivamente voce e chitarra della band, il quartetto friulano ha progressivamente costruito, mescolando le influenze musicali della formazione al proprio modus operandi, un sound particolare partorito dai ritmi indie – rock, amalgamati con varianti pop, a delineare un assetto variegato nell’esecuzione che richiama, talvolta, i toni degli anni ‘60.

A caratterizzare le loro esibizioni è il forte elemento show, adeguatamente ricercato sia dai due fondatori che dalla bassista Samanta Concina, a cui si accosta la scansione ritmica di Gabriel Salzano alla batteria. Un’attività live del tutto dinamica, caratterizzata da contatto diretto ed interazione con gli spettatori, particolarità asserita nel corso dei quattro anni di attività, durante cui hanno solcato i palchi dell’Home Page Festival e dello Zero Fest, tra gli altri.


Due le pubblicazioni del gruppo rock di Udine, il singolo omonimo The Borderlines del 2010 e il recente esordio discografico Multicolor, progetto di dieci tracce, edito da Materie Musicali e uscito per l’etichetta Areasonica Records lo scorso 17 Marzo. Un disco che, come lascia intendere il titolo stesso, mira ad essere un surplus di accostamenti artistici diversi, un unicum di colore, sensibilizzando il tutto attraverso l’uso di elementi elettronici, tali da rendere l’album un prodotto totalmente vintage, fatto di brani particolarmente ricalcati a livello strutturale e melodico. I testi, rigorosamente in lingua inglese, diventano sfogo dei musicisti, i quali sembra vi immettano tutte le emozioni e le sensazioni accumulate nel corso dell’impiego musicale, facendo frutto delle diverse esperienze pregresse, dando vita ad un mix di rock e brit che trasporta indietro di circa venti anni.

Track – list

  1. Be mercury
  2. Run’n’shout
  3. Multicolor
  4. Mean what I say
  5. It takes two to tango
  6. Flowers from the top
  7. Monkee makers
  8. Disharmony in love
  9. Confused lady
  10. Smile is a sign

Nessun commento:

Posta un commento