lunedì 7 aprile 2014

THE BLING RING ........................................................ una drammatica storia dei nostri giorni


Basato su fatti realmente accaduti, il film di Sofia Coppola, uscito in Italia nello scorso autunno, racconta le vicende legate alle gesta criminali commessi dalla banda più famosa di Hollywood, ribattezzata dai media Bling Ring. Una black comedy, in cui, accanto a carrellate rapide di alcuni momenti relativi alla vita dei protagonisti, si configura la trattazione di una vera e propria tragedia americana, sintomo evidente dello sbaraglio di una generazione.

Rebecca, Marc e Chloe











Si tratta di furti messi a segno ai danni delle celebrità americane da parte di un gruppo di ambiziosi ragazzi, capeggiati da Rebecca, interpretata da Katie Chang, ragazza dall'animo intraprendente e senza paura che plagia anche il nuovo arrivato in città Marc, interpretato da Israel Broussard, il quale si lascia trascinare dalla ragazza, divenuta sua migliore amica in breve tempo. Proprio l'affetto ha reso difficoltoso a Marc affrontare gli avvenimenti successivi, a causa dell'inspiegabile abbandono da parte della donna, trasferitasi in Nevada con l'intento di sfuggire alle indagini. Il fascino perverso dell'America (cit. Marc) permetterà loro di essere adulati e di avere l'accesso ai locali più esclusivi, dove entrano in contatto con Nicki e la sorella Sam, interpretate rispettivamente da Emma Watson e Tarissa Farmiga, aggregandole alla banda, mosse dalla passione comune per il mondo delle star e affascinate dalle loro azioni, da ritenersi dannose per la comunità (cit.). Nel montaggio sistematico del prodotto cinematografico, in cui si alternano anche clip video rallentate, funzionali ad arricchire l'elemento suspance, accanto a rassegne fotografiche esplicative negli intermezzi, in cui figura anche Chloe, quinto membro dell'organizzazione, interpretata da Claire Julien. Ad addolcire la tematica gli accorgimenti registici della fotografia e del colore, atti ad intrattenere il pubblico e affascinarlo nel tracciato reale di una storia drammatica dei nostri giorni.

Sam e Nicki









Contornate da musiche significative dai toni noir in sottofondo, le scene in sequenza sembra vogliano incuriosire e far luce sugli avvenimenti, suscitando una riflessione sull'educazione giovanile. Prodotto da Roman Coppola, tra gli altri e distribuito da Lucky Red, il film ha aperto la sezione Un certain regard al Festival di Cannes 2013, arrivando in Italia il 26 settembre 2013.

i locali ....

... esclusivi




Nessun commento:

Posta un commento