mercoledì 5 marzo 2014

THE TREE GEES ........................................................ nuovi progetti tra tributo ed inediti








Nel corso del primo appuntamento del mese di Marzo con Drago Circus, in onda il lunedì su Radio Poddjo, sono stati ospitati i Tree Gees, tribute band italiana degli storici Bee Gees, rappresentata in tal sede da Alex Sammarini e Paolo Amati, ascoltati entrambi da Andrea il drago dj Striano, conduttore della trasmissione in streaming. Tema dell’intervista è il loro progetto musicale del reinterpretare i brani ed il sound del gruppo mannese, avviato circa 12 anni fa in seguito ad uno dei tour della loro carriera di musicisti professionisti. Il primo ad avere l’idea di avviare questo progetto fu proprio Alex Sammarini, scrittore e compositore di brani, voce e chitarra della formazione, composta da Franz Bancalari alle tastiere, Ezio Zaccagnini alla batteria e al basso e Paolo Amati, forte della sua esperienza di editore musicale, tra le altre.



Aperta con il brano originale Stayin’ Alive, pubblicato dai Bee Gees nel 1977 come disco singolo, la trasmissione si configura come un vero e proprio identikit su basi e motivazioni della costituzione del gruppo, correlate strettamente alle emozioni e alla curiosità generate da un tipo di sound, inizialmente quasi come un gioco, portato avanti con professionalità e rigore. Battendo molti locali sul territorio nazionale ed estero, i quattro hanno in breve tempo conquistato numerosi fans, aggiudicandosi un posto tra le tribute band più famose d’Europa, all’attivo con pezzi cover ed inediti sulla base del sound dei fratelli Gibb, tra cui i singoli I walk out e Love plan. Si tratta di musicisti completi, distintisi anche per la realizzazione di un brano della colonna sonora del cinepanettone Christmas Love.Ciò che li contraddistingue dalle altre tribute band è anche l’elemento spettacolo molto accentuato negli show, considerando l’attrazione dello spettatore un veicolo fondamentale per la trasmissione di un messaggio artistico, concezione che ha permesso loro nel corso degli anni di conquistare un pubblico variegato di tutte le età. Tra i brani tributo mandati in onda durante la trasmissione radiofonica anche Tragedy, caratteristico di quella particolare tonalità vocale in falsetto a cui Alex Sammarini fa riferimento, contando su background ed esperienza musicali acquisiti anche al fianco di validi collaboratori.

Alex Sammarini
Paolo Amati









Costantemente impegnati nell’attività live che li vedrà il 7 Marzo al Fichi Mori e il giorno seguente al Fonclea per la festa della donna, i Tree Gees stanno attualmente lavorando a nuovi progetti e non mancheranno sicuramente di sorprendere. Evidente durante l’incontro la professionalità di questi musicisti, meritevoli dell’onesto e rispettoso tributo a quel particolare sound degli anni ’70, portato avanti come un tassello indimenticabile della storia della musica e omaggiato in chiusura con il passaggio del brano Stayin’ Alive, questa volta reinterpretato da parte dei Tree Gees.

Nessun commento:

Posta un commento