domenica 6 gennaio 2013

SOLIDARIETA' E MUSICA aspettando l'epifania

















Durante il tardo pomeriggio di sabato 5 Gennaio, piazza Salotto è stata di nuovo location di un concerto significativo, quello dei ragazzi appartenenti alla scuola civica di S. Giovanni Teatino e all’accademia musicale pescarese, organizzato in favore del progetto Stra-sicuri, sponsorizzato dall’assessorato al Turismo e ai grandi eventi del capoluogo adriatico, rappresentato dalla dottoressa Maria Grazia Palusci. Diretti nell’esecuzione musicale e nella gestione degli strumenti dal maestro Beny Conte, affiancato dal maestro Marranzino e dalla maestra Alessandra De Luca, occupatasi della parte vocale, i giovani musicisti hanno dato alla serata e all’intera cittadinanza di Pescara, una personale interpretazione musicale attraverso brani inediti eseguiti con impegno e dedizione, caratteristiche che hanno garantito la buona riuscita della manifestazione. Missione complicata, tenuto conto del recente successo ottenuto per il concerto di Capodanno, durante il quale si è potuto assistere all’esibizione della Red’s band, composta da giovani ragazzi che hanno catturato il pubblico immergendolo in un viaggio musicale che spaziava dal rock degli anni’60, fino ad arrivare agli anni 2000, passando anche per il rockabilly. Tornando al live in oggetto, si è riscontrata una buona organizzazione e una buona guida, nonostante la percepibile emozione, generando comunque  un forte coinvolgimento nei presenti, soprattutto per le motivazioni del progetto. E’ stata, infatti, una serata di valorizzazione musicale e di rivalutazione della musica stessa, attraverso sonorità diverse, da quelle nazionali a quelle internazionali, tra cui arabe ed indiane, nonché quelle inglesi che sono emerse dalla rivisitazione di Imagine, brano dei Beatles, eseguito in chiave espressiva da Alessia Bernabei.


Il maestro Conte con i ragazzi
-Marrakesh Line-

Molti gli assoli strumentali succedutisi durante il concerto, tra cui quello del giovanissimo Daniele Mammarella alla chitarra, di Giampaolo al basso e di Muhssin Pizii, il quale ha proposto anche un pezzo scritto da lui in memoria del padre. Accanto a questi anche gli assoli vocali, a partire da quello di Sara Pirri, di Patrizio e di Isabella, i quali si sono esibiti prevalentemente in canzoni sul tema dell’amore e della relazione, tra cui Faccia di Luna, scritto dal maestro Conte e proposto da Isabella sulle musiche del maestro De Luca. A seguire, prima di lasciare spazio alla deliziosa Miryam Conte, la quale ha fatto uso della sua decisività vocalica e ricchezza tematica, a solcare il palcoscenico è stato il giovane Nicola, cantautore divenuto testimonial di Stra-sicuri, progetto contro le vittime del venerdì e sabato sera, di cui si è fatto portavoce il maestro Conte proprio per far riscoprire la bellezza di una musica genuina.
Il progetto
Obiettivo 






Nessun commento:

Posta un commento