martedì 9 ottobre 2012

I risvolti amorosi di THAT'S AMORI in scena al teatro Millelire di Roma



Reduci dal successo ottenuto al Teatro Cometa Off con la rassegna L.E.T. , i membri della compagnia romana Full Hd sono tornati a riproporre That's amori. Il palscosenico scelto questa volta, però, è quello del Teatro Millelire, il nuovo gioiellino del quartiere Prati.
In scena dal 2 al 7 ottobre lo spettacolo, scrirtto da due giovani e bravissimi artisti come Emilia Di Pietro e Simone Iovino, ha destato divertimento nel pubblico, accorso numeroso. In scena i vari aspetti e sfaccettature dell'amore, rivisitati nell'universo femminile da una brava Mariangela Calia e in quello maschile da un altrettanto intenso Edoardo Andreani. I due attori hanno interpretato diversi monologhi sul tema dell'amore, un sentimento che fa cantare, sorridere, ballare, piangere e meravigliare. Tematica per certi versi riflessiva sia in Edoardo, bravo ad immedesimarsi nel personaggio messo in scena, sia in Mariangela, brava ad accogliere gli spettatori nel suo viaggio nella condizione umana ed in particolare in quella amorosa, in cui vive un eterno conflitto, nato da illusione, degenerata in tristezza dalla disillusione, elementi spiccatamente espressivi. Elemento comune nelle due figure è la conflittualità e la balia nel vivere il sentimento amoroso, rivalutato attraverso un unicum di letteratura, cinema e musica, il tutto unito al teatro e alla rappresentazione scenica di fondo, anche grazie al lavoro dei registi Simone Iovino ed Emilia Di Pietro, entrambi soddisfatti del successo ripetutosi a larga distanza di tempo. Una eterogeneità ed una diversità nell'amore, rivisitate in un rapporto sereno di accettazione reciproca, per cui è meraviglioso vedere qualcuno che ama ed è bello confrontarsi.... cit Edoardo Andreani.
Edoardo Andreani
















Mariangela Calia


















Si parla di unicum narrativo, in quanto tra i vari monologhi non è mancata l'esecuzione musicale di Emiliano Bonafede e Fabio Bettini, co – autore, quest'ultimo, delle musiche insieme a Marco Laudando, scandite dalla voce di Matteo Vanni, bravo a far sorridere il pubblico anche con le movenze del ballo e con la mimica facciale di un grande artista, intrisa di meraviglia e stupore, orizzonti sottolineati anche dalle canzoni memorabili, dalla buona interpretazione degli attori e del cantante, uniti dalle immagini dei baci più celebri della storia del cinema.










Nessun commento:

Posta un commento