domenica 20 maggio 2012

La giornata dell'arte e della creatività studentesca a Pescara




In data 19 Maggio 2012, la città di Pescara si tinge di arte, di espressività e di creatività giovanile per la giornata dedicata all’arte e alla cultura, organizzata dalla consulta provinciale degli studenti, di cui Dario De Ruggeris è tutor. Nell’ambito della giornata viene inserito anche lo Students Festival, concorso canoro giunto ormai alla sua ottava edizione nella città di Pescara. Nei pressi di Piazza della Rinascita, anche conosciuta come Piazza Salotto, tanti giovani tutti riuniti dalle prime ore della mattina per esprimere la propria vena artistica o anche semplicemente per stare insieme. Sullo sfondo di questa straordinaria location, a due passi dal lungomare, il palcoscenico allestito, lo stesso montato per il concerto del 1 Maggio, permette l’esibizione di diversi gruppi di studenti, appartenenti alle varie scuole del territorio della provincia pescarese, tutti indirizzati sul genere rock, tema principale della giornata, e sul pop. Tra questi sul palco vediamo avvicendarsi tra gli altri la cantante Enrica La Penna, accompagnata in modo minuzioso da Andrea Conti, chitarrista appartenente al gruppo degli Stile Libero, esibitosi sullo stesso palco il 1 Maggio 2012 con Fabrizio Fasciani. La dottoressa Daniela Puglisi, Jacopo Aldamonte e Stefano D’Alberto guidano il pubblico, accorso numeroso alla manifestazione, nel viaggio all’interno dell’arte, dell’espressione giovanile, anche attraverso la musica di questi ragazzi volenterosi di esprimersi in ciò che sanno fare. Purtroppo la giornata viene scossa dall’arrivo della notizia della morte di Melissa, studentessa di Brindisi, morta in un attentato di cui non si conosce la motivazione e del ferimento di altre quattro ragazze, tra cui Veronica, amica di Melissa, che versa in gravi condizioni. La giornata della cultura che un comunicato stampa annuncia essere dedicata a Melissa e alle altre ragazze ferite diventa, a questo punto, un’occasione di riflessione, una riunione, attraverso la grandezza della musica, anche solo per stare vicini a queste ragazze e alle loro famiglie con il semplice pensiero. Palcoscenico ri – organizzato e ri – allestito con palloncini e un lungo striscione in memoria della ragazza, quasi a sottolineare l’indignazione dei presenti e anche della stessa consulta provinciale degli studenti per l’accaduto. Nell'ordine si esibiscono i gruppi dei Feldspatoidi, composto dagli studenti dell’ITIS uniti a quelli del liceo classico, i Dreaming Beautiful Funky Wave, in cui figurano gli studenti del Galilei uniti a quelli del Bellisario. Nel pomeriggio saliranno sul palco i gruppi Cid e Halfband, composti dagli studenti del liceo classico e i Noi e Basta, composto dagli studenti e dai professori del Galilei. Sound deciso e rabbioso per il gruppo degli Euclaulugioma, appartenenti al liceo artistico, i quali non erano in programma. A concludere la giornata gli studenti dell’Acerbo con il gruppo White Russian … nel complesso si tratta di esibizioni cover dei Dire Straits, dei Red Hot Chili Peppers, dei Cramberries e dei Greenday. Tra cover band e pezzi originali improvvisati gli studenti degli istituti scolastici della provincia pescarese contorneranno il pomeriggio di musica, creatività e simpatia, a delineare la tematica principale della giornata, interamente dedicata ai giovani e alla loro espressività. Sul palco anche balli di hip hop, di break dance e metal, tra cui l’esibizione dei B-Boy Twins, richiamati sul palco più volte. Durante la manifestazione viene dato spazio anche al programma di scrittura creativa con la recitazione di composizioni personali, tra cui poesie, da parte di Francesca Primavera, Jasmine Amari ed Ester Arena. I temi trattati dalle ragazze sono felicità, amore e sentimento, particolarmente sottolineati in “come tu mi vuoi” della brava autrice Francesca Primavera.. Le esibizioni vengono interrotte alle ore 13 circa per riprendere con performance di altri gruppi alle ore 16 fino ad arrivare al vero e proprio Students Festival delle ore 21.

Nessun commento:

Posta un commento