domenica 22 aprile 2012

Stagioni musicali al Teatro Comunale di Città Sant'Angelo(PE)....."Quando la radio"



In data 21 aprile 2012, la Fondazione Nicola Polidoro presenta al teatro comunale di Città Sant'Angelo “Quando la radio”, primo appuntamento delle “stagioni della musica”, organizzato nell'ambito della settimana della cultura. Concezio Leonzi, al piano, Luigi Bosica, al basso e Andrea Marcone, alla batteria si esibiscono in una rassegna musicale della canzone italiana degli anni '30 e '40, nell'ambito della musica leggera. Dividendo lo spettacolo in due parti, scandite da una pausa, durante la quale la Fondazione Nicola Polidoro dona all'Amministrazione Comunale la sciabola garibaldina appartenuta al fondatore, i tre musicisti eseguono brillantemente 15 canzoni, legate ad un determinato contesto storico – culturale.


I parte
  1. Ti guarderò nel cuore di Nino Oliviero e Riz Ortolani
  2. Abbassa la tua radio di Giovanni D'Anzi e Alfredo Bracchi
  3. Bambina innamorata di Giovanni D'Anzi e Alfredo Bracchi
  4. Mattinata fiorentina di Giovanni D'Anzi e Michele Galdieri
  5. Amore baciami di G.Testoni e Carlo Alberto Rossi
  6. Malanoche di Nisa e Carlo Alberto Rossi
  7. Voglio vivere così di Giovanni D'Anzi e Tito Manlio
  8. Anema e core di Salvatore D'Esposito e Tito Manlio
  9. Non dimenticar le mie parole di Giovanni D'Anzi e Alfredo Bracchi
II parte
  1. Amapola di Josè Maria Lacalle
  2. Ma l'amore no di Michele Galdieri e Giovanni D'Anzi
  3. Quel motivetto che mi piace tanto di Donato Casolaro(Caslar) e Michele Galdieri
  4. In cerca di te di Eros Sciorilli e Giancarlo Testoni
  5. Parlami d'amore Mariù di Ennio Neri e Cesare Andrea Bixio
  6. Mille lire al mese di Carlo Innocenzi e Alessandro Sopranzi

Grande successo tra il pubblico, testimoniato dai numerosi applausi a conclusione di ogni esibizione musicale degli artisti, i quali concludono il concerto con “tu non mi lascerai” di stile soul e con “a capo cabana”, rumba del musicista Giovanni D'Anzi, compositore ligure, autore di molte delle canzoni proposte nel repertorio della serata angolana, in cui si affrontano i temi del fascismo, della guerra mondiale e primo fra tutti quello dell'amore.
Commento:
Notevoli le doti canore del pianista Concezio Leonzi, il quale, abile anche ad aumentare il tono e il volume vocalico, traccia anche la storia della composizione dei brani, sottolineando le motivazioni che li hanno originati, come nella finale “Mille lire al mese”, in cui si rimanda ad un periodo, in cui le possibilità economiche erano assai ridotte: “se potessi avere mille lire al mese”. Tra le altre, la canzone “parlami d'amore Mariù”, proposta in due differenti varianti, quella classica a tempo di valzer e quella rielaborata dal grande Vittorio De Sica, a ritmo di swing. Bravi anche gli altri due musicisti che hanno saputo accompagnare diligentemente il cantante – pianista. Al centro, Luigi Bosica, ritmando le canzoni al basso, fa buon uso della sua esperienza coltivata in Italia e in tournée estere con orchestre di fama nazionale. Il più giovane, Andrea Marcone, prossimo alla conclusione degli studi per percussionista presso il Conservatorio dell'Aquila, mostra la sua elasticità strumentale cimentandosi come buon batterista.







Nessun commento:

Posta un commento