lunedì 16 gennaio 2012

Sherlock Holmes......il primo capitolo delle storie del leggendario investigatore



In questo post sarà analizzato il primo dei due film sullo storico investigatore di Scotland Yard, interpretato da Robert Downey Jr, al fianco di Jude Law, nel ruolo del medico e amico Watson. Il primo, dal titolo “Sherlock Holmes” viene realizzato nel 2009 e il secondo dal titolo “Sherlock Holmes- gioco di ombre” del 2011, entrambi realizzati dal regista Guy Ritchie.
Recensione:

Il film si apre con l'investigatore, inseguito da alcuni uomini, con cui subito dopo, al fianco di Watson, sopraggiunto sulla scena, il personaggio lotta e riesce a fuggire.
Scena importante del film è quella in cui Lord Blackwood, assassino in prigione esprime il suo ultimo desiderio, incontrare Sherlock Holmes, prima della condanna a morte per atti di magia nera. Il criminale mette in guardia Holmes sul tragico destino che è in serbo per l'umanità: “la morte è solo l'inizio”. Il perno degli avvenimenti del film è indubbiamente la storia di Lord Blackwood e infatti, dopo la sua resurrezione, Sherlock inizia ad indagare e a scoprire i vari risvolti della vicenda da cui prenderanno inizio i successivi avvenimenti. Innanzitutto si scopre che una donna, Aidin, sta cercando l'uomo perché il misterioso professore per cui lavora vuole la sua testa. Blackwood rappresenta una minaccia per la città e così anche il capo dei quattro ordini di alleanza ingaggia Holmes per ritrovarlo. 
 
Il caso verrà risolto quando Holmes e Watson si alleano con Aidin. Holmes smaschera i delitti di Blackwood , scoprendo che essi non sono nient’altro che giochi di prestigio e non magia nera a cui l’uomo ricorre per incutere terrore tra la gente e detenere così il potere assoluto.
L'ultima scena vede Holmes nel suo studio ad analizzare tutti gli avvenimenti del caso apparentemente concluso. L'investigatore, non trovando risposta ad alcuni interrogativi sulle vicende, conclude il film con la frase: “caso riaperto”.
Commento:
Da subito notiamo la natura di “calcolatore” di Sherlock, in quanto nei vari duelli calcola e pianifica le mosse, deducendone anche gli effetti. L'investigatore si mostra anche come un buon osservatore ricco di intuito. Infatti nella scena iniziale della cena con Watson e la fidanzata, riesce a decifrare la provenienza e la storia della donna solo osservando i suoi modi e il suo atteggiamento. Nel film si è visto come tutti gli avvenimenti, attorno ai quali ruotano le indagini di Sherlock, la figura di Aidin, la condanna e la resurrezione di Blackwood e il quartier generale dei quattro ordini, siano stati messi in atto dal misterioso professore, dimostratosi geniale.

Nessun commento:

Posta un commento