domenica 18 dicembre 2011

B.U.R.L.E.S.Q.U.E......una ragazza di provincia a Los Angeles


BURLESQUE
LA NASCITA DI UNA STAR

 Si tratta di un film del 2010 seducente e carico di energia realizzato con un cast davvero stellare tra cui Cher, Christina Aguilera, Eric Dane, Kristen Bell, Cam Gigandet e Stanley Tucci...... con un tale cast di prima categoria Steven Antin porta sullo schermo la storia di una ragazza di provincia che si trasferisce a Los Angeles per inseguire il suo sogno di ballare per stare bene.


Trama:

Ali, interpretata da Christina Aguilera, è una giovane ragazza cantante e ballerina che decide di andar via dalla sua città e recarsi a Los Angeles per costruire il suo successo. Qui resta incantata dal locale Burlesque, in cui si esibiscono ballerine ogni notte. Inizialmente, dopo aver conosciuto Jack, barman del club, viene assunta come cameriera dallo stesso uomo, con il quale inizierà una convivenza. Si nota, anche da come Ali porta il vassoio e da come si muove, che freme per il ballo e per realizzare il suo sogno di salire su un palcoscenico. Allora, appena nel locale si stanno tenendo i provini per una nuova ballerina, decide di salire sul palco di sua iniziativa e inizia a ballare. 

Cher, proprietaria del locale, dopo alcuni rifiuti iniziali, viste le doti di Ali, decide insieme al socio di prenderla nel corpo di ballo. Da subito si nota una notevole grinta e bravura della ballerina che, in breve tempo, diventa la vera star, usurpando il ruolo Nikky che cercherà, in ogni modo di metterle i bastoni tra le ruote. Durante il corso degli avvenimenti del film Ali conosce anche Marcus, un uomo d'affari che vuole solo usarla per poter comprare il Burlesque e costruirvi un centro commerciale. La ballerina instaura un buon rapporto con Cher, il cui sogno è pagare tutti i debiti per tenere il locale; nel film c'è anche una sfera emozionale e amorosa, data dalla storia che Ali costruisce con Jack, dopo alcune titubanze ed eventi sfavorevoli alla coppia.

Commento:

Per l'analisi del film è opportuno partire dalla prima scena che ne costituisce l'introduzione: Ali si trova nel bar in cui lavorava prima di partire per Los Angeles e decide di andarsene dopo i soprusi del padrone; è una presa di consapevolezza e di coscienza di ciò che si vuole: vuole ballare, come dimostrerà anche successivamente: mentre prepara le valigie si esibisce sola in casa in un canto poderoso con un ballo energico. Andando più in là, si vede la ragazza che, appena arriva a Los Angeles e passa davanti al Burlesque, ne resta affascinata e incantata dalle ballerine fuori dal locale e qui vi è un'altra presa di consapevolezza su ciò che si vuole: decide di entrare nel club per vedere di cosa si tratta; la prima decisione di entrare per cercare lavoro viene dal fascino del locale che la ragazza vede come una rivincita alla sua situazione. Un'ulteriore presa di consapevolezza arriva quando la ragazza, anche se già stava lavorando come cameriera, non riesce a trattenere la sua passione che la porta alla decisione di andare prima nel backstage e poi di presentarsi direttamente al provino. Rilevante è anche il primo incontro di Ali e Nikky, in cui da subito si capisce come tra le due vi sarà una gran rivalità; infatti Nikky vedrà Ali come un'avversaria per tutto il film.
Quando Aly, più avanti, è costretta ad usare la sua voce nel canto, anzichè il playback, si capisce che ci si trova di fronte a una straordinaria voce e Cher decide di costruire uno show sulla ragazza e di renderla una star.

Tornando alla scenografia, si può notare che il setting cinematografico è prettamente teatrale, in quanto quasi tutte le scene sono costruite all'interno del locale e si svolgono sul palcoscenico. Le altre scene hanno come location i camerini o l'appartamento di Jack e alcune si svolgono all'esterno; le musiche sono davvero sensazionali e accompagnano diligentemente ogni scena, creando un'atmosfera di totale coinvolgimento. Grazie anche al cast di prima categoria, si ha un effetto straordinario per quanto riguarda le performance musicali e canore. In conclusione, si può dire che si tratta certamente di un bel film, realizzato con un ottimo gioco tra teatro/palco, musica/cantanti-ballerini e al centro le varie vicende amorose, lavorative e ingannevoli di una ragazza di provincia (Christina Aguilera) che diventerà una star grazie ad una leggenda (Cher).

Nessun commento:

Posta un commento